::cck::204::/cck::
::introtext::

Di carne al fuoco in questi esercizi se ne trova tanta, impossibile elencare i punti salienti; ricordo che nel sito ufficiale di Cl è possibile scaricare gli appunti per intero. 
Voglio scrivere di un principio forte, che è stato affrontato da Carron con l’esempio di Isaia e di altri versetti biblici.
L’ essere reattivi, quel significato che ci porta a vivere agitati-scomposti-angosciati, è l’antitesi della Presenza. 
Ossia soltanto nella libertà di giudizio (dell’io) si raggiunge la Presenza, invece il ciacolare, l’appiattirsi sulle proprie ragioni, finisce inevitabilmente nell’ingrossare le fila del mondo reattivo.

Un significato pratico che è sintesi del risultato: libertà-esperienza-giudizio-Presenza.

::/introtext::
::fulltext::::/fulltext:: ::cck::204::/cck::

I Reattivi e la Presenza

Potrebbe anche interessarti