Il gesto, si, è importante. Ma non dobbiamo rinnegare l’istinto.
Quella voce interiore che ti dice cosa e non cosa.
Recuperarlo significa vincere tutto.
Capisco che per pagare le bollette non serve l’istinto, ma per il processo creativo è fondamentale.
Oggi ci sono miliardi di questuanti e pagatori di bollette, pochissimi coloro che mettono in gioco l’istinto.
Nulla di male, perchè chi è guidato dall’istinto si ritrova sempre, senza cercarsi.

Oltre il gesto, l’istinto

Potrebbe anche interessarti